Ariccia non tace!!!

IL DIALOGO E L’ACQUA SANTA

Il Vangelo di domenica 3 gennaio 2010

Posted by ariccianontace su 3 gennaio 2010

Gv 1, 1-18

In principio era il Verbo,
e il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio.
Egli era, in principio, presso Dio:
tutto è stato fatto per mezzo di lui
e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste.
In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini;
la luce splende nelle tenebre
e le tenebre non l’hanno vinta.
Venne un uomo mandato da Dio:
il suo nome era Giovanni.
Egli venne come testimone
per dare testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui.
Non era lui la luce,
ma doveva dare testimonianza alla luce.
Veniva nel mondo la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.
Era nel mondo
e il mondo è stato fatto per mezzo di lui;
eppure il mondo non lo ha riconosciuto.
Venne fra i suoi,
e i suoi non lo hanno accolto.
A quanti però lo hanno accolto
ha dato potere di diventare figli di Dio:
a quelli che credono nel suo nome,
i quali, non da sangue
né da volere di carne
né da volere di uomo,
ma da Dio sono stati generati.
E il Verbo si fece carne
e venne ad abitare in mezzo a noi;
e noi abbiamo contemplato la sua gloria,
gloria come del Figlio unigenito
che viene dal Padre,
pieno di grazia e di verità.
Giovanni gli dà testimonianza e proclama:
«Era di lui che io dissi:
Colui che viene dopo di me
è avanti a me,
perché era prima di me».
Dalla sua pienezza
noi tutti abbiamo ricevuto:
grazia su grazia.
Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè,
la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo.
Dio, nessuno lo ha mai visto:
il Figlio unigenito, che è Dio
ed è nel seno del Padre,
è lui che lo ha rivelato.

In principio.

Giovanni ripete, all’inizio del suo Vangelo, le parole che aprono la Genesi, il racconto della creazione.

In principio. Quindi, prima di tutto. Quindi, prima del cielo e della terra.

In principio era il Logos.

Logos: Parola, ma anche Disegno divino, Progetto …

In principio. Ma Dio non conosce il tempo e dunque, forse, non dobbiamo intendere un principio cronologico, quanto, piuttosto, il principio fondante, il senso ed il fine della creazione.

Possiamo allora interpretare che il fondamento dell’opera creatrice di Dio sia il Logos, cioè la parola, cioè il disegno, il progetto.

Un progetto così pressante, così impellente, così vitale, che esso era presso Dio, era costantemente presente nella vita divina, connaturato in essa. Il Logos era esso stesso Dio, come se Dio non potesse essere Dio senza quell’idea. L’idea era l’Uomo. E l’idea era Dio. Era l’uomo portato alla vita ed alla dignità di Dio. Il Figlio dell’Uomo. Il Figlio di Dio.

Uomo creato per amore ad immagine di Dio. Uomo creato simile ad un Dio che per amore si rende simile all’uomo. Uomo creato ad immagine di Gesù, l’unica e sola Parola di Dio, sapienza e progetto divino. Uomo scaturito dalla Parola e divenuto Umanità per declinare in milioni di parole l’unica Parola che abbia senso: Amore.

Logos-Parola, dunque, principio, strumento e senso della creazione. “Tutto è stato fatto per mezzo di lui …”.

Logos–Vita, da trasmettere agli uomini perché in essi diventi luce. Solo la vita che viene da Dio, dentro ciascuno di noi, può far scaturire la luce; non ci sono luci umane che ci possano illuminare dall’esterno. Nessuno fuori di noi può essere luce per il nostro cammino, se non siamo noi stessi ad accogliere la vita in noi, a lasciare che brilli la sua luce. Ogni uomo ha la sua luce, luce divina che manda bagliori unici ed irripetibili. Ogni uomo è una stella … anch’io posso essere la stella che scintilla sul mio personalissimo presepe, sulla tenda che Dio ha messo proprio accanto alla mia!

Il disegno di Dio allora è proprio quello di far splendere la luce della vita vera in ogni uomo, nella sua persona, secondo le sue particolarità ed inclinazioni.

E noi? Il nostro compito è quello di Giovanni: “Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce”. Siamo consapevoli di non poter essere mai luce per gli altri, mai maestri, ma solo testimoni: testimoni di Gesù, della vita vera, della luce vera, quella che brilla solo per Amore. Comunichiamo e testimoniamo il segreto di una vita pienamente realizzata nella misura in cui si spende per amare! Le nostre parole e la nostra testimonianza non si sintonizzeranno con quelle diffuse dal sistema sociale, economico, culturale e di potere, viaggeranno nel buio delle ideologie spietate ed egoiste, ma viaggeranno. E dove non ce lo aspetteremmo, una nuova luce si accenderà e da questa un’altra e un’altra ancora … e le tenebre saranno sconfitte.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: