Ariccia non tace!!!

IL DIALOGO E L’ACQUA SANTA

Il cardinale Martini: «Ripensare a celibato»

Posted by ariccianontace su 29 marzo 2010

 

                                                                                                                                                                                                                                                                                                      Ripensare il celibato nella Chiesa per prevenire nuovi casi di violenza e abusi sessuali. Il cardinale Carlo Maria Martini, in un’intervista al tedesco “Presse am Sonntag”, risponde così alla sfida lanciata dallo scandalo pedofilia. «Oggi, nel momento in cui il nostro compito nei confronti dei giovani e gli abusi contro di loro così scandalosamente si contraddicono, non possiamo tirarci indietro ma dobbiamo cercare nuove strade». Secondo Martini, «devono essere poste delle questioni fondamentali» e tra queste «deve essere sottoposto a ripensamento l’obbligo di celibato dei sacerdoti come forma di vita». Vanno inoltre riproposte le «questioni centrali della sessualità con la generazione odierna, con le scienze umane e con gli insegnamenti della Bibbia» perché soltanto «un’aperta discussione può ridare autorevolezza alla Chiesa, portare alla correzione dei fallimenti e rafforzare il servizio della Chiesa nei confronti degli uomini».

FONTE  IlSole24ORE.com

Visti gli sviluppi della vicenda,  pubblichiamo la smentita da parte del cardinale Martini ( fonte: www.tgcom.mediaset.it)

“Mai detto ripensare il celibato”

Card. Martini smentisce stampa estera

“Non ho mai detto che l’obbligo del celibato dei preti deve essere ripensato”. Così l’ex arcivescovo di Milano, cardinale Carlo Maria Martini, smentisce le frasi attribuitegli dalla stampa austriaca e tedesca. Il porporato ha spiegato di non aver mai parlato con l’edizione domenicale del quotidiano Die Presse e ha detto di essere rimasto “molto sorpreso” nel vedere ripresa anche sui media italiani “un’espressione che non corrisponde al mio pensiero”.

“Il settimanale non ha interloquito con me direttamente – ha spiegato Martini -. Ha piuttosto ripreso una mia lettera ai giovani austriaci.Ma il testo di tale lettera da me approvato diceva: ‘Occorrerebbe ripensare alla forma di vita del prete’ intendendo così sottolineare l’importanza di promuovere forme di maggiore comunione di vita e di fraternità tra i preti affinché siano evitate il più possibile situazioni di solitudine anche interiore”.

“Sono pertanto rimasto molto sorpreso – ha proseguito l’ex arcivescovo di Milano – nel vedermi attribuita una espressione che non corrisponde al mio pensiero. Anzi, ritengo sia una forzatura coniugare l’obbligo del celibato per i preti con gli scandali di violenza e abusi a sfondo sessuale”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: